EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Location


Il ristorante Squid si trova a poca distanza dal centro storico di Parma, in una zona tranquilla e facilmente raggiungibile,
con possibilità di parcheggiare negli spazi circostanti.
Ha un ambiente confortevole, moderno e raffinato ideale per cene romantiche o in compagnia di amici.
E' aperto a pranzo, perfetto per business lunch e pranzi di lavoro.



Mappa


Squid
Strada delle Fonderie, 13 43125 Parma (PR)



Da vedere



Nel cuore di Parma, a pochi passi da Piazza Garibaldi, s’incontra il simbolo della città e uno dei più affascinanti monumenti dell’arte italiana: il Palazzo Ducale, che attualmente è sede dell’Arma dei Carabinieri, fu voluto da Ottavio Farnese nel 1561 e costruito su progetto del Vignola.
Nel corso del ‘700 venne modificato dal Petitot che aggiunse quattro padiglioni angolari e mutò decorazioni e stucchi.
All’interno sono ancora presenti, tra gli altri, alcuni affreschi del ‘500 di Jacopo Bertoja, una sala affrescata da Agostino Carracci e stucchi di Luca Reti.
Entrando, uno scalone settecentesco conduce alla Sala degli Uccelli, curiosa e riccamente decorata con 224 figure di volatili.
Si accede quindi alla Sala di Alcina che contiene gli affreschi più antichi del palazzo, un ciclo datato intorno al 1568 e ispirato al libro settimo dell’Orlando Furioso.
Le figure presenti nella Sala del Bacio, affrescata dal Bertoja verso il 1570, si ispirano alla novella dell’Orlando Innamorato del Boiardo. Infine, la piccola Sala di Erminia e la Sala dell’Amore la cui volta è stata affrescata da Agostino Carracci nel 1601 e le scene dipinte raffigurano le allegorie dell’amore.


La Pilotta, imponente palazzo simbolo del potere ducale dei Farnese è oggi un Complesso Monumentale unico.
Il Teatro Farnese, la Galleria Nazionale di Parma, il Museo Archeologico Nazionale e la Biblioteca Palatina, uniti da una storia antica, con collezioni ricche di piccoli e grandi tesori, e poi separati nel tempo, ritrovano oggi la loro unità, dando vita ad un centro culturale e scientifico che si apre ad un nuovo dialogo coi cittadini.


Centro religioso della città, Piazza Duomo è uno spazio raccolto e suggestivo che conserva intatta l’atmosfera medievale.
La severa facciata del Duomo, l’alto campanile duecentesco in cotto e profili di pietra con l’angelo in rame dorato, il Battistero ottagonale, in marmo rosa di Verona, formano un quadro architettonico di eccezionale bellezza. A completare il quadro, la maestosità del palazzo del Vescovado originario del XI secolo, con un cortile con loggiati di impronta rinascimentale, da poco ristrutturato e riaperto al pubblico. Il Duomo, Cattedrase di Santa Maria Assunta, vanta una cupola completamente affrescata dal Correggio, cha a Parma dipinse anche il Monastero di San Giovanni.

Accanto a questo imponente monumento si eleva il Battistero, un edificio di forma ottagonale realizzato in marmo rosa, dedicato al rito battesimale commissionato a Benedetto Antelami alla fine del XII secolo.

Solo in questa Piazza, perfettamente conservata, sono raccontati oltre mille anni di storia della città, ed è da qui che deve necessariamente partire la vostra visita a Parma.


Edificato nel 1821-29 su commissione di Maria Luigia e su progetto di N. Bettoli, il teatro ha facciata neoclassica, costituita con porticato a doppio ordine di finestre. Le decorazioni rappresentano la Fama e la Lira.
Dall’atrio neoclassico si accede alla platea ellittica, decorata da G. Magnani nel 1853, circondata da quattro ordini di palchi e dal loggione.
Di notevole interesse la visita alla struttura interna tra attrezzature, scenografie, sale, soffitti e il bellissimo sipario.
Il lampadario è stato realizzato a Parigi e raggiunge il peso di una tonnellata. Dopo i recenti lavori di sistemazione sono venuti alla luce reperti del periodo romano, tuttora visibili all’interno dell’edificio.
Ogni anno vi si svolgono la Stagione Lirica ed il Verdi Festival, ai quali prendono parte artisti di fama internazionale.